LA STORIA DI CSPE

Una storia di ricerca, studio e progettazione

Una storica fotografia di soci ed architetti agli inizi dello studio CSPE

DAL 1975 AD OGGI

+150

Progetti realizzati

48

Anni di attività

+20000

Posti letto

1286000

Mq di progetti

Il Centro Studi Progettazione Edilizia - CSPE - è uno studio professionale fondato da Paolo Felli, Antonio Andreucci e Romano Del Nord, nel 1975 a Firenze per lo sviluppo di ricerche, studi, progettazione e consulenze nel settore degli interventi della sanità e del sociale


Prof. Arch. Paolo Felli

È stato professore Ordinario di Tecnologia dell’Architettura presso il Dipartimento di Tecnologie dell’Architettura e Design “Pierluigi Spadolini” della Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze e Responsabile del Laboratorio di sintesi finale presso la medesima Facoltà. Docente del Corso di Perfezionamento in Project Management della Struttura Ospedaliera. Membro di associazioni nazionali ed internazionali come: l’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze, il Public Health Group PHG/UIA, il centro interuniversitario di ricerca TESIS, la Società Italiana di Tecnica Ospedaliera (SITO), l’Accademia Internazionale di Design and Health, Past President e Socio Onorario della Società Italiana di Tecnologia dell’Architettura (SITdA).

Responsabile di ricerche di rilevanza internazionale, ha pubblicato articoli, saggi e manuali sulle tecnologie dei materiali e sull’edilizia sanitaria, tra cui: La casa di Maternità: linee guida per la progettazione, ETS, Pisa, 2006; Ospedali Riuniti della Valdichiana a Montepulciano. L’Ospedale Unico, Alinea Ed., Firenze 2003; Torricelli M.C., Del Nord R., Felli P.,Materiali e Tecnologie per l’Architettura, Ed. Laterza, Roma, 2000.

L’attività accademica si svolge parallelamente a quella professionale iniziata collaborando con Pierluigi Spadolini su alcuni significativi progetti, tra cui: la Cassa di Risparmio di Pisa (1968), il Palazzo dei Congressi a Firenze (1971), il restauro della Sede storica del Monte dei Paschi di Siena (1972). Il lavoro con un Maestro come Pierluigi Spadolini imposterà una metodologia progettuale che si trasformerà in una eredità rivolta a valorizzare l’etimo sociale ed umano dell’architettura ed a dimostrare l’importanza della tecnologia all’interno della cultura del progetto. Una cultura che adotta la ricerca come strumento per interpretare la realtà e generare una architettura che esprime, come ricorda nei molti convegni Paolo Felli, “l’interesse per la cultura materiale in continua evoluzione, aprendo all’indagine progettuale ogni ambito d’intervento, senza pregiudizio di scala: dall’architettura, al sistema, al componente”

Leggi tutto

Prof. Arch. Paolo Felli

Amministratore legale rappresentante e Direttore Tecnico

È stato professore Ordinario di Tecnologia dell’Architettura presso il Dipartimento di Tecnologie dell’Architettura e Design “Pierluigi Spadolini” della Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze e Responsabile del Laboratorio di sintesi finale presso la medesima Facoltà. Docente del Corso di Perfezionamento in Project Management della Struttura Ospedaliera. Membro di associazioni nazionali ed internazionali come: l’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze, il Public Health Group PHG/UIA, il centro interuniversitario di ricerca TESIS, la Società Italiana di Tecnica Ospedaliera (SITO), l’Accademia Internazionale di Design and Health, Past President e Socio Onorario della Società Italiana di Tecnologia dell’Architettura (SITdA).

Responsabile di ricerche di rilevanza internazionale, ha pubblicato articoli, saggi e manuali sulle tecnologie dei materiali e sull’edilizia sanitaria, tra cui: La casa di Maternità: linee guida per la progettazione, ETS, Pisa, 2006; Ospedali Riuniti della Valdichiana a Montepulciano. L’Ospedale Unico, Alinea Ed., Firenze 2003; Torricelli M.C., Del Nord R., Felli P.,Materiali e Tecnologie per l’Architettura, Ed. Laterza, Roma, 2000.

L’attività accademica si svolge parallelamente a quella professionale iniziata collaborando con Pierluigi Spadolini su alcuni significativi progetti, tra cui: la Cassa di Risparmio di Pisa (1968), il Palazzo dei Congressi a Firenze (1971), il restauro della Sede storica del Monte dei Paschi di Siena (1972). Il lavoro con un Maestro come Pierluigi Spadolini imposterà una metodologia progettuale che si trasformerà in una eredità rivolta a valorizzare l’etimo sociale ed umano dell’architettura ed a dimostrare l’importanza della tecnologia all’interno della cultura del progetto. Una cultura che adotta la ricerca come strumento per interpretare la realtà e generare una architettura che esprime, come ricorda nei molti convegni Paolo Felli, “l’interesse per la cultura materiale in continua evoluzione, aprendo all’indagine progettuale ogni ambito d’intervento, senza pregiudizio di scala: dall’architettura, al sistema, al componente”

Prof. Arch. Romano Del Nord

È stato Professore Ordinario di Tecnologia dell’Architettura presso il Dipartimento di Architettura (DIDA) dell’Università degli Studi di Firenze. Dal 1991 é stato Direttore del TESIS, il Centro interuniversitario di ricerca sui sistemi e tecnologie per l’edilizia sanitaria a cui afferiscono le Università di Firenze, Milano e Roma “La Sapienza”. Ha ricoperto l’incarico di Prorettore all’Edilizia dell’Università degli Studi di Firenze.

Tra i molti incarichi si ricordano i titolo di: Coordinatore dei Master di Design and Health e di “Gestione della Sicurezza”; Presidente della Commissione Ministeriale (MIUR) per l’attuazione degli interventi di edilizia residenziale universitaria; Responsabile scientifico della Convenzione di ricerca tra Università di Firenze e Regione Toscana sui criteri di progettazione delle strutture per malati di Alzheimer; Coordinatore del Gruppo di definizione dei “costi standardizzati per l’edilizia ospedaliera” per l’Autorità di Vigilanza dei Lavori Pubblici; Responsabile scientifico della Società Italiana di Tecnica Ospedaliera. Rappresentante nazionale nel PHG (Public Health Group) dell’UIA.

La partecipazione al dibattito internazionale sui temi legati alla tecnologia inizia nei primi anni Settanta, quando il rinnovamento della tecnica diventa un incisivo fenomeno culturale che porta Romano Del Nord ad interessarsi alla gestione dell’integrazione tecnologica nella progettazione degli edifici intelligenti con esperienze in America e Giappone. Sempre attivo nell’organizzazione di eventi congressuali a livello internazionale, è responsabile scientifico dell’Accademia Internazionale di Design and Health e della corrispondente collana editoriale congressuale, ha pubblicato saggi, articoli e manuali sulla progettazione tecnologica, tra cui si ricordano le recenti pubblicazioni: Lo Stress Ambientale nel Progetto dell’Ospedale Pediatrico, Motta Ed. Milano, 2006; Il Piano Edilizio dell’Ateneo Fiorentino, Firenze, 2005; Architecture for Alzheimer Disease, Alinea Editrice, Firenze 2004; Torricelli M.C., Del Nord R., Felli P., Materiali e Tecnologie per l’Architettura, Ed. Laterza, Roma, 2000.

Leggi tutto

Prof. Arch. Romano Del Nord

Direttore Generale e Socio fondatore

È stato Professore Ordinario di Tecnologia dell’Architettura presso il Dipartimento di Architettura (DIDA) dell’Università degli Studi di Firenze. Dal 1991 é stato Direttore del TESIS, il Centro interuniversitario di ricerca sui sistemi e tecnologie per l’edilizia sanitaria a cui afferiscono le Università di Firenze, Milano e Roma “La Sapienza”. Ha ricoperto l’incarico di Prorettore all’Edilizia dell’Università degli Studi di Firenze.

Tra i molti incarichi si ricordano i titolo di: Coordinatore dei Master di Design and Health e di “Gestione della Sicurezza”; Presidente della Commissione Ministeriale (MIUR) per l’attuazione degli interventi di edilizia residenziale universitaria; Responsabile scientifico della Convenzione di ricerca tra Università di Firenze e Regione Toscana sui criteri di progettazione delle strutture per malati di Alzheimer; Coordinatore del Gruppo di definizione dei “costi standardizzati per l’edilizia ospedaliera” per l’Autorità di Vigilanza dei Lavori Pubblici; Responsabile scientifico della Società Italiana di Tecnica Ospedaliera. Rappresentante nazionale nel PHG (Public Health Group) dell’UIA.

La partecipazione al dibattito internazionale sui temi legati alla tecnologia inizia nei primi anni Settanta, quando il rinnovamento della tecnica diventa un incisivo fenomeno culturale che porta Romano Del Nord ad interessarsi alla gestione dell’integrazione tecnologica nella progettazione degli edifici intelligenti con esperienze in America e Giappone. Sempre attivo nell’organizzazione di eventi congressuali a livello internazionale, è responsabile scientifico dell’Accademia Internazionale di Design and Health e della corrispondente collana editoriale congressuale, ha pubblicato saggi, articoli e manuali sulla progettazione tecnologica, tra cui si ricordano le recenti pubblicazioni: Lo Stress Ambientale nel Progetto dell’Ospedale Pediatrico, Motta Ed. Milano, 2006; Il Piano Edilizio dell’Ateneo Fiorentino, Firenze, 2005; Architecture for Alzheimer Disease, Alinea Editrice, Firenze 2004; Torricelli M.C., Del Nord R., Felli P., Materiali e Tecnologie per l’Architettura, Ed. Laterza, Roma, 2000.

Prof. Arch. Antonio Andreucci

È stato Professore Ordinario di Tecnologia dell’Architettura presso il Dipartimento di Architettura e Design “Pierluigi Spadolini” dell’Università degli Studi di Firenze e membro del Centro Interuniversitario di Ricerca sui Sistemi e Tecnologie per l’Edilizia Sanitaria TESIS. Negli anni si è occupato della progettazione e realizzazione di importanti strutture socio-sanitarie complesse, tra cui si ricorda: gli Ospedali Riuniti della Valdichiana, l’Ospedale Generale di Baggiovara (Modena), il San Giovanni Battista di Foligno, il Polo Pediatrico Meyer di Firenze.

La continua ricerca progettuale si lega con la cultura dei luoghi e del territorio dell’Emilia Romagna dove Andreucci ha guidato la realizzazione di opere, come la pionieristica sede dell’AMGA ed il più recente stabilimento dell’azienda PARESA.
All’attività accademica e professionale ha affiancato l’esperienza pittorica con una produzione di quadri a pastello, in cui rivive l’atmosfera dei paesaggi della campagna toscana ed emiliana. L’incredibile sensibilità per la trasposizione pittorica di luci e colori dell’ambiente naturale, si ritrova con forza nell’approccio ai temi architettonici: dalle scelte morfologiche, all’inserimento ambientale, ma soprattutto nel trattamento dei materiali e delle loro texture che vengono esaltate dalle giustapposizioni materiche e cromatiche ricorrenti nelle molteplici opere realizzate.

Leggi tutto

Prof. Arch. Antonio Andreucci

Direttore Generale e Socio fondatore

È stato Professore Ordinario di Tecnologia dell’Architettura presso il Dipartimento di Architettura e Design “Pierluigi Spadolini” dell’Università degli Studi di Firenze e membro del Centro Interuniversitario di Ricerca sui Sistemi e Tecnologie per l’Edilizia Sanitaria TESIS. Negli anni si è occupato della progettazione e realizzazione di importanti strutture socio-sanitarie complesse, tra cui si ricorda: gli Ospedali Riuniti della Valdichiana, l’Ospedale Generale di Baggiovara (Modena), il San Giovanni Battista di Foligno, il Polo Pediatrico Meyer di Firenze.

La continua ricerca progettuale si lega con la cultura dei luoghi e del territorio dell’Emilia Romagna dove Andreucci ha guidato la realizzazione di opere, come la pionieristica sede dell’AMGA ed il più recente stabilimento dell’azienda PARESA.
All’attività accademica e professionale ha affiancato l’esperienza pittorica con una produzione di quadri a pastello, in cui rivive l’atmosfera dei paesaggi della campagna toscana ed emiliana. L’incredibile sensibilità per la trasposizione pittorica di luci e colori dell’ambiente naturale, si ritrova con forza nell’approccio ai temi architettonici: dalle scelte morfologiche, all’inserimento ambientale, ma soprattutto nel trattamento dei materiali e delle loro texture che vengono esaltate dalle giustapposizioni materiche e cromatiche ricorrenti nelle molteplici opere realizzate.

Studio CSPE 2023

Profilo

Chi siamo, cosa facciamo, come innoviamo giorno per giorno

Approfondisci

Persone

Chi ha reso CSPE ciò che è oggi

Approfondisci

Premi

Chi ha riconosciuto un valore nel lavoro che facciamo ogni giorno

Approfondisci

Clienti

Con chi abbiamo collaborato

Approfondisci