Sede Azienda PARESA
Cesena, Forlì, 2004 - 2007

L’intervento è caratterizzato dalla soluzione di sospendere "a ponte" il nuovo edificio sul preesistente, adottando un sistema costruttivo che non interferisce con la struttura esistente e che consiste in un portale composto da quattro pilastri fondati all’esterno del fabbricato su cui poggiano due travi reticolari a tutta altezza che funzionano da "spina dorsale" della gabbia strutturale portante. La nuova PARESA si trasforma quindi in un sofisticato edificio "scheletro - pelle". I componenti strutturali verticali ed orizzontli sono realizzati in acciaio, mentre l’involucro è una doppia pelle in vetro ed acciaio: sui fronti esterni,  il vetro è schermato da doghe in corten; su quelli interni, da reti in acciaio inox.  Due gusci, con logiche materiche e semantiche diverse: all’esterno, il corten connota la forza di una "corazza" protettiva; all’interno, la maglia in acciaio inox esprime l’approprietazza tecnologica di un materiale che costituisce una filigrana ideale per l’ombreggiamento senza precludere il contatto visivo sulla corte e sulla sua ricca vegetazione naturale. Due trattamenti materici che caratterizzano le diverse identità dei fronti e risolvono, con un gesto unico e coerente, le specificità costruttive e morfologiche dei prospetti.
dati dimensionali: 2.120 mq
D.L.: prof. arch. Antonio Andreucci
Strutture e impianti: A&I progetti
Committente: Paresa spa
Cristina Donati, Corazza d'acciaio, in: Acciaio, Arte, Architettura / 31, settembre 2007 Laura Della Badia, PARESA, Europ’A acciaio architettura, nr.8/2008 Nicola Sinopoli, Ernesto Antonini, Gabriella Gemmani, Alfredo Zappa, Sede Paresa, Costruire nr. 297, Febbraio 2008